Agenzia investigativa consiglia: quando sospetti che tuo figlio si droghi non basta farlo seguire


Agenzia investigativa consiglia:

quando sospetti che tuo figlio si droghi non basta farlo seguire.

L’intervento dell’ agenzia investigativa è più efficace nei casi di
comportamenti giovanili autodistruttivi, se c’è la collaborazione della famiglia.

 

 

Le investigazioni, per verificare dipendenze e comportamenti autodistruttivi dei propri familiari ai fini del loro recupero e della tutela del restante nucleo familiare, devono essere articolate su piĂą fronti:

  • Verifica del comportamento in famiglia e gestione del patrimonio finanziario. Quasi sempre, i clienti che rivolgono tardivamente all’agenzia investigativa sono genitori distratti, che non hanno saputo cogliere i segnali della dipendenza, e genitori troppo permissivi, che concedono ai figli un’eccessiva disponibilitĂ  finanziaria.
  • Prelievi di campioni per stabilire la natura della dipendenza. Costringere il figlio a sottoporsi ad analisi o, ancora meglio, effettuare prelievi discreti e test a sua insaputa. Ormai molti test sono possibili al costo di poche decine di euro.
  • Localizzazione e pedinamento del soggetto per osservarne il comportamento e le frequentazioni. Pedinare il sospettato permette di scoprire i suoi comportamenti piĂą genuini e identificare le sue frequentazioni (è sempre valido il detto “chi va con lo zoppo impara a zoppicare”). In quest’attivitĂ  l’agenzia investigativa si avvale dalla localizzazione satellitare, che permette un maggior controllo e abbatte i costi a favore del cliente. Documentare la situazione attraverso un’agenzia investigativa (autorizzata e in grado di comparire in giudizio) permette: non solo d’intervenire in tempo sul familiare e salvarlo, ma anche di denunciare (con prove alla mano) i suoi corruttori alle AutoritĂ .
  • Controllo sui contatti e le conversazioni, che sono ammesse se il figlio è minorenne. Le intercettazioni sono illegali (e l’investigatore privato ci sta alla larga), ma, se effettuate dallo stesso genitore nell’interesse del figlio minorenne, hanno una giustificazione che estingue l’illecito. Inoltre la maggior parte dei cellulari e computer in mano ai nostri figli sono pagati e intestati a noi genitori, rendendo ancora meno complicato il controllo sia dal punto di vista legale che da quello pratico.
  • Avvicinamento sotto copertura del soggetto per un’osservazione piĂą profonda e un maggior controllo della situazione. In alcuni casi è utile approfondire le investigazioni con la frequentazione diretta: l’agenzia investigativa dispone di giovani detective esperti in grado di stringere amicizia col giovane a rischio, per capire meglio la situazione e per distoglierlo da comportamenti autodistruttivi.