Agenzia investigativa: La separazione è come un lutto e come tale deve essere affrontata.


Agenzia investigativa analizza un aspetto delle indagini matrimoniali.

La separazione è come un lutto e come tale deve essere affrontata.

 

I detective matrimonialisti dell’Agenzia investigativa devono fare la loro parte nell’accompagnare la clientela fuori dal groviglio di una relazione sbagliata o finita.

 

Nel vero e proprio lutto si piange la mancanza di una persona, in quello da separazione (che è persino più complesso da affrontare) si piangono amore, famiglia e fiducia, oppure si è attanagliati da rimorsi e rimpianti.

Per il coniuge che deve abbandonare l’abitazione familiare, si aggiunga il trauma del trasloco.

In entrambe le perdite bisogna saper resistere, sino a quando non sopravvengano superamento e ripresa.

La psicologia moderna riconosce cinque fasi di questo “lutto da separazione”: la negazione, la rabbia o la resistenza, il patteggiamento e la contrattazione, la depressione e infine l’accettazione.

In questa tragedia l’Agenzia investigativa e più in particolare l’investigatore privato matrimonialista interviene nelle tre fasi centrali più difficili: rabbia/resistenza, patteggiamento/contrattazione e depressione. Infatti, è compito dell’investigatore privato aiutare a diagnosticare la situazione dei sentimenti moribondi dal comportamento dei propri sorvegliati.

Le prove ottenute sul tradimento (al di là della loro utilità in Tribunale) aiutano l’interessato/a a farsene una ragione. Infine, il detective privato deve saper evitare, per quanto possibile, il rischio di depressione nel/nella proprio/a cliente, dicendo le parole giuste e mostrando con prudenza la documentazione video-fotografica raccolta. Spesso aiutano piccoli gesti come un complimento verso le clienti o denigrare il rivale del proprio cliente.

Come in tutti i lutti, chi ne è colpito trova spesso conforto in comportamenti rituali e compulsivi, che non vanno giudicati, poiché sono la valvola di sicurezza per la psiche di chi soffre.

Nel “lutto matrimoniale” uno di questi comportamenti sfocia in un desiderio di controllo e nell’illusione di mantenere questo controllo attraverso reiterati pedinamenti o il costante monitoraggio satellitare, che vanno ben oltre le necessità di sapere per separarsi.

Anche se lo scopo di ciascuna Agenzia investigativa sono gli utili, l’investigatore privato serio scoraggia questa compulsione, ma non la nega improvvisamente, col rischio di gettare i propri clienti nella disperazione. Piuttosto la fa scemare gradualmente, dando supporto psicologico e rendendosi pazientemente disponibile a telefonate e consultazioni, che spesso hanno più scopo consolatorio che consulenziale.