Guardati dagli amici, che dai nemici ti guarda Iddio


L’agenzia investigativa Octopus si occupa da 31 anni di violenza di genere e da 26 anni di indagini penali difensive o di parte civile.

L’agenzia investigativa Octopus si occupa da 31 anni di violenza di genere e da 26 anni di indagini penali difensive o di parte civile.

Paolo Massari, giornalista Mediaset ed ex-assessore all’ambiente nella giunta milanese di Letizia Moratti, intorno alle dieci di sera del sabato 13 giugno appena trascorso è stato arrestato con l’accusa di stupro di una sua conoscente e rinchiuso a San Vittore.

I due si erano incontrati per un aperitivo, poi erano andati a cena insieme. Si sarebbero dovuto lasciare da buoni amici, dopo che la donna avesse recuperato lo scooter che Paolo Massari le aveva gentilmente permesso di parcheggiare nel suo box in zona Nino Bixio. E invece proprio in quel box Paolo Massari avrebbe stuprato la conoscente, che alla fine è riuscita a scappare. Coi vestiti strappati e sotto shock la povera donna è stata soccorsa da una volante della Polizia e portata al Soccorso Violenze Sessuali della Clinica Mangiagalli.

Paolo Massari ha tentato di sostenere che ci fosse stato un rapporto consenziente, ma non è stato creduto. Probabilmente gli agenti hanno valutato il comportamento della vittima nell’immediatezza del fatto, sentito gli esiti della visita medica e soprattutto controllato i precedenti penali del Massari, scoprendo che l’uomo era già stato accusato di molestie sessuali su una dipendente comunale e una diplomatica norvegese nel 2010.

Ovviamente Paolo Massari si è dichiarato innocente, come aveva già fatto dieci anni fa prima di essere costretto alle dimissioni dalla politica. D’altra parte la vittima, conoscendo i trascorsi del soggetto, potrebbe aver mentito, puntando a un indennizzo. In ogni caso, dopo aver letto l’articolo, ho pensato che preferirei si rivolgesse alla mia agenzia investigativa Octopus la vittima per le indagini di parte civile, piuttosto che l’accusato per le indagini penali difensive.

Ripeto spesso alle clienti della mia agenzia investigativa che la maggior parte degli stupri e delle molestie sessuali avvengono ad opera di conoscenti se non addirittura di parenti. Pertanto non si sa se per una donna sia più pericoloso farsi accompagnare da un conoscente, illudendosi di sentirsi al sicuro, piuttosto che uscire da sola col rischio di fare cattivi incontri con sconosciuti.

Molti anni fa la mia agenzia investigativa ricevette l’incarico da un uomo di pedinare sua moglie in piena crisi di mezza età. La donna voleva separarsi senza un apparente ragione e usciva tutte le sere, accompagnata sempre da un diverso cavaliere. Fu una fortuna che la stessimo pedinando anche quando uno di questi suoi “accompagnatori” tentò di violentarla in auto.

È un problema talmente sentito e diffuso che spesso donne si rivolgono per una consulenza alla mia agenzia investigativa Octopus e i miei consigli sono sempre gli stessi:

  • Tenete sempre con voi uno spray antiaggressione. Ma non in borsetta, conservatelo piuttosto in una tasca e sempre a portata di mano.
  • Uscite possibilmente in gruppi numerosi ed evitare tête-a-tête con persone con le quali non ci sia una collaudata amicizia e profondo rispetto.
  • Nel caso di incontri a due con persone poco conosciute, raggiungete il ristorante e dividetevi dopo la cena su vostri automezzi separati.
  • Non perdere di vista la vostra bevanda o, altrimenti, cambiatela, per evitare le droghe da stupro.
  • Prendete informazioni sulle persone appena conosciute. Nel caso specifico non sarebbe stato neppure necessario incaricare un’agenzia investigativa: bastava googlare il nome del soggetto, per capire il pericolo.