L’umanità non è un ambiente adatto ai giovani.


La quasi totalità dei casi trattati dall’agenzia investigativa Octopus ha origine o trova soluzione nelle nuove tecnologie

La quasi totalità dei casi trattati dall’agenzia investigativa Octopus ha origine o trova soluzione nelle nuove tecnologie

Svolgo da molti anni investigazioni private e indagini penali difensive nel campo della tutela familiare, e da titolare di agenzia investigativa posso affermare, senza tema di smentita, che gli umani in generale sono i peggior tutori della propria prole. Purtroppo, un’ennesima conferma della mia convinzione è data dalla recente vicenda dei festini a base di sesso e droga con il coinvolgimento di minorenni, organizzati da Davide Bacci nella “Villa Inferno” di Pianoro in provincia di Bologna.

A parte gli orchi che sfruttavano le ragazzine, c’è una massa anonima che con gli orchi ha una sorta di simbiosi: quelli che prima hanno voltato la faccia dall’altra parte e quelli che adesso sfruttano il triste fatto di cronaca nera per darsi visibilità, nutriti da un vasto pubblico di guardoni perbenisti della peggior specie.

Quasi tutti sembrano interessati soprattutto agli aspetti pruriginosi della vicenda e al fatto che il procacciatore delle minorenni, tale Luca Cavazza, fosse un candidato non eletto nelle file del Centro Destra, tanto che Elena Gaggioli del PD, dimostrando grande sensibilità e onestà intellettuale, ha denunciato la superficialità nell’affrontare l’argomento e la scarsa attenzione reale verso le vittime minorenni.

         Non si può dire che lo sfruttamento e l’abuso di minorenni sia un fenomeno criminale sporadico. È relativamente recente (2013/2014) lo scandalo delle baby-squillo al Parioli, vicenda sulla quale, anche allora, tutti sembravano più interessati al fatto che fosse coinvolto Mauro Floriani, marito di Alessandra Mussolini, piuttosto che fare autocritica sociale e morale. Dulcis… anzi, “maxime amarum in fundo”: le baby-prostitute del Parioli hanno persino ispirato una serie Netflix.

         Queste vicende alla ribalta delle cronache non sono che la punta dell’iceberg. Quando i genitori si rivolgono alla mia agenzia investigativa, per monitorare i comportamenti della loro prole minorenne, nella maggior parte dei casi rilevo comportamenti di ragazze o ragazzi che si limitano a un po’ di esibizionismo del proprio corpo in rete. Questa forma narcisistica dell’adolescente è spesso priva di malizia e fa parte della crescita, tuttavia suscita un numero impressionante di proposte oscene da parte di adulti, sposati e con figli della stessa età della creatura che stanno insidiando.

         Da oltre trent’anni la mia agenzia investigativa Octopus si occupa di crimini familiari e credo che questi delitti in gran parte siano favoriti anche dall’incapacità e insensibilità di chi dovrebbe perseguirli. Tutelando i clienti della mia agenzia investigativa, spesso incappo in inquirenti e assistenti sociali incapaci o in mala fede in grado di provocare danni incalcolabili; l’Inchiesta Angeli e Demoni di Bibbiano è solamente un’altra punta di un altro iceberg.